L’Anticristo. La scienza della fine: evento di presentazione a Milano


― 11 Febbraio 2020

È il Nemico supremo, che minaccia il cosmo, la cristianità, il Signore stesso. Preannunciato nelle Lettere di Giovanni e incastonato nella Trinità del Male dell’Apocalisse, è «inventato» da Ireneo, Ippolito, Tertulliano e Origene. Poi, dilaga nell’immaginazione del Medioevo.

Questo terzo e ultimo volume completa la serie dedicata aquella che è forse la leggenda più grande dell’Occidente medievale: il Figlio della perdizione, colui che precede la seconda venuta di Cristo alla fine dei tempi. I secoli dal XIII al XV vogliono fare «scienza» del suo avvento.

Pietro d’Ailly predica la concordanza quasi perfetta di astronomia e storia, elaborando un calcolo complesso per collocare la venuta dell’Anticristo attorno all’anno 1789 – quello della Rivoluzione francese – e sostenere che «a quei tempi secondo gli astronomi ci sarà un cambiamento di religione, e secondo loro dopo Maometto ci sarà qualcuno potente che stabilirà una legislazione vergognosa e fondata sulla magia, perciò si può credere con verosimile probabilità che dopo la religione di Maometto non ne arriverà nessun’altra, se non la legge dell’Anticristo.»

La Scuola della Cattedrale, presieduta da Mons. Gianantonio Borgonovo, Arciprete del Duomo di Milano, prosegue con una nuova proposta culturale che nasce dalla pubblicazione del terzo e ultimo volume de L’Anticristo, La scienza della fine (Mondadori, 2019), trilogia nata nel 2005 che include Il nemico dei tempi finali e Il figlio della perdizione. 

Chi è l’Anticristo, un eretico, un giudeo, un musulmano? O il Papa di Roma, come suggeriscono Pietro di Giovanni Olivi, Ubertino da Casale, John Wyclif?
Per scoprirlo il Medioevo utilizza tutta la sua scienza: da un lato, decide che l’Anticristo è già nato; dall’altro, cerca di costruirne la biografia, e utilizza l’esegesi biblica e le scienze astrologiche per discuterne l’avvento. 

L’evento, introdotto e coordinato da Armando Torno, si terrà lunedì 17 febbraio 2020 alle ore 18.30 presso la Chiesa di San Gottardo in Corte (Via Pecorari, 2 – Milano), prevede la partecipazione di Mons. Gianantonio Borgonovo, di Piero Boitani, professore emerito di Letterature comparate presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, e di Paolo Chiesa, professore di Letteratura latina medievale e umanistica presso l’Università degli Studi di Milano.


Ingresso libero con prenotazione obbligatoria

Lunedì 17 febbraio 2020
ore 18.30
Chiesa di San Gottardo in Corte
(Via Pecorari, 2 – Milano)

scuoladellacattedrale@duomomilano.it
Tel . 02 36169314


Per informazioni:

Scuola della Cattedrale
Piazza Duomo, 14 – 20122 Milano
Tel. 02 36169314
scuoladellacattedrale@duomomilano.it
www.duomomilano.it


L’Anticristo. La scienza della fine a Milano

L’Anticristo. La scienza della fine a Milano

― 25 Febbraio 2020

A Milano, presso la Scuola della Cattedrale, Piero Boitani, Paolo Chiesa e Armando Torno hanno presentato il terzo volume dell’Anticristo

Leggi tutto
Fondazione Valla: gli anni della Castellaccia

Fondazione Valla: gli anni della Castellaccia

― 20 Febbraio 2020

Celebriamo i 90 anni di Pietro Citati, fondatore della Valla, con il racconto di un testimone d’eccezione

Leggi tutto
Le Metamorfosi di Apuleio: un classico tra arti figurative e narrativa

Le Metamorfosi di Apuleio: un classico tra arti figurative e narrativa

― 20 Gennaio 2020

Leggere le Metamorfosi provando le emozioni di Lucio, identificarsi con lui fin quasi al punto di diventare asini, di soffrire le sue stesse traversie e viverne le gioie non significa essere meno filologi

Leggi tutto